PASSIONE LEGGINGS

Per parlare della moda leggings possiamo partire ironicamente dai “jeans” la cui etimologia per altro sembra avere molto a che vedere guarda a caso con “Genova”; ce li ricordiamo lungo gli anni 70, 80, 90…prima “con l’acqua in casa”, poi con il risvolto, poi con le toppe, poi con le bretelle, poi con gli strappi, poi elasticizzati…ed ecco come quest’ultimi, spianarono la strada agli skinny jeans non altro che una anticipazione dei leggings così come intesi ai giorni nostri. I leggings di per sé non sono una novità, siccome se ne parlava già negli anni 50, allora noti come fuseaux, erano per di più supercolorati, di cotone, a fiori, a righe, per un abbigliamento comodo anche povero e casual, più estivo direi che invernale e, si compravano per di più alle bancherelle (comprarli griffati non sembrava molto sensato per la donna di allora). Oggi e da parecchi anni, dopo un periodo di limbo negli anni ’90, il leggings spopola dalle passerelle alla strada e riguarda l’abbigliamento di tutte le stagioni, certo bisogna avere delle gambe dritte magari sinuose, ma sembra che nessuno, proprio nessuno riesca a rinunciare alla comodità dei leggings,… ma di che colore e tessuto dovranno essere per non sembrare una calza maglia, un collant o sempre il solito leggings? Alla lunga il problema è che se c’è un leggings indosso siamo sempre fondamentalmente vestite uguali e viene condizionato l’intero guardaroba sotto l’illusione che renda invece tutto più facile. Qualcuno ha provato, riuscendoci, a evolverli in jeggings, con le taschine, qualche cucitura in più, una blanda sfumatura del tessuto tipo effetto jeans e una aderenza che ricordi meno il collant, si spera di chiamare fuori le appassionate di leggings da questo tunnel e di attrarre da una parte tutte quelle donne che hanno sempre ritenuto di non potersi permettere un leggings. In inverno il leggings che si tende a indossare è per di più nero e questo può rendere l’ outfit di uno statico preoccupante, sì che parleremo di come sdramatizzare un look rapido dandogli un tocco di stile, ma le uniche armi, frattanto che ci si ingegna, sono i tessuti – quest’anno più che mai ci corre in soccorso, ancora più consolidato degli anni precedenti, l’effetto pelle. Ma ora passiamo a una guida per l’acquisto!

Un leggings come si deve dovrà avere una aderenza confortevole senza trasparenze e non dare sensazione di mollezza e freddo come avviene per i leggings acrilici, ammessi a mio giudizio solo in alcuni casi; dovrà avere un fondo gamba non largo (in genere non più di 12cm) un tessuto possibilmente misto (no polyester si poliuretano, meglio un buon cotone+modal rispetto la sola viscosa, che sarà sì quest’ultima lucida morbida e apparentemente valida ma tenderà ad assumere dopo i lavaggi, più precocemente l’odioso aspetto “usato” o “stropicciato”),…avrà un elastico in vita morbido e invisibile,  non sarà nè alto nè basso in vita, non avrà loghetti metallici cuciti (daranno spazio in tempi brevi a piccoli buchi) e la cucitura della gamba dovrà essere preferibilmente unica ed esterna in particolare se si tratta di un tessuto leggero che in tal caso necessiterà di abbondante elastam per non cedere troppo; mentre ci ingegniamo a trovare un modo di scollarci dalla piacevole schiavitù del leggings facciamo un salto in boutique per abbandonare almeno il monocolore (di cui siamo strapiene), leggings sì, ma arricchitti di qualcosa (ricami laterali, pizzi, parti in pelle, un fiore all’improvviso) quasi tutto va bene. Ce la possiamo fare, è un cammino che inizierò anch’io!

In foto: un leggings nero tessuto tecnico superaderente, un leggings in cotone nero che appena acquistato rende sia le sera che il giorno con una scarpa da ginnastica, una serie di leggings colorati monocolore, un leggings acrilico custo barcelona nero effetto pitone con sotto un collant con disegni tribali e una décolleté di vernice nera andrea morelli

Ma divertiamoci di più, passando alle scarpe!

Modagenovaroma è un blog di Moda e Benessere scopri tutti i nostri articoli

I

 Autunno 2017

Sara

Ciao! Siamo un attivissimo Blog di Moda e Benessere - Seguici