ANELLI DA GIOCO

A guastar la festa a volte ci sono quei anelli, detti “fede nuzionale”, che seppure semplici,  rendono problematica la gestione del dito anulare, dito alla quale in genere, io personalmente, tendo a dare le maggiori attenzioni.

L’anulare delle coniugate è in genere per di più attrezzato, oltre che dalla fede, da un anello trilogy o/e da verette o fasce con brillanti. Personalmente vedermi così statico un dito così importante, mi snerva; le mie amiche sanno che dopo il matrimonio ho più volte cambiato la fede nuziale dal gioielliere sino a fermarmi alla più semplice, ma non c’è niente da fare, per gli spostamenti e le fantasie che devo realizzare, l’anello nuziale deve essere occasionalmente tolto (diversamente va vissuto come un ferma anello), il mio ricambio di anelli è quotidiano e non è un argomento su cui scherzo,…è uno dei miei giochi preferiti!

Giochiamo con gli anelli

Non tutti gli anelli devono essere di gioielleria. Io tendo ad acquistare numerosi anelli di semplice bigiotteria (e alcuni di alta bigiotteria) per valutarne la resa pratica ed estetica, se l’anello passa l’esame, ovvero continua a entusiasmarmi anche a distanza di molto tempo, andrò dal gioielliere e me lo farò fare pressochè uguale, ma prezioso (la resa sarà duratura e le pietre realmente molto brillanti). Gli anelli con me sono continuamente sotto esame d’altronde vago per anelli da oltre 20 anni.

mano

La mia musa ispiratrice fu la mia amica Antonella, shopper implacabile, assidua frequentatrice di oreficerie, capace da sempre di attrezzare 6 dita su 10 senza mai apparire eccessiva, …da parecchio tempo si è data al “rock”

bigiotterie rock

Se si trova in negozio un anello in oro che piace, delle note marche di medio-alta gioielleria si dovrebbe tenere presente che a realizzarne uno praticamente identico da un orafo onesto dotato di laboratorio proprio, si va a risparmiare sino a quasi il 40%, e se si fondesse dell’oro proprio si può arrivare a risparmiare il 50%. Un pò di iniziativa e l’orafo giusto ci garantisco quasi un raddoppio di preziosi a parità di spesa. Sotto la foto di un anello con smalto bianco, pavè e topazio citrino nato da un’idea e così realizzato…

anello topazio

Un giro in gioielleria fa bene allo spirito e agli occhi anzi se volete ancora illuminarvi gli occhi, cliccate qua.

Se dopo l’anulare la mia attenzione si proietta sul dito medio, un ruolo comunque importante spetta anche all’indice e per ultimo al pollice. Il pollice e in particolare l’indice andrebbero attrezzati di verette supersottili con microdiamantini, in tal caso medio e anulare, dovrebbero essere attrezzati da anelli con dimensioni di poco impatto; il boom delle micro verette ne ha vertiginosamente aumentato il prezzo, per un anellino che peserà 2 grammi neanche di oro e sarà tempestato di diamantini da ben meno di 0,1 carati l’uno, sentirsi chiedere dai 1200 Euro ai 2500 Euro per una misura 18 è folle, ma chi li avrà fatti? Non mi importa la griffe, non è un Bvlgari è una vista e stravista verettina con dimantini. Sostenitrice quale sono dell’anello ingombrante, per me il boom ampiamente consolidato delle verette microsottili, è in via di rodaggio, con i metodi spiegati sopra; fiera di riflettere prima di spendere soldi !

Bello però quando in gioielleria sotto quegli splendidi faretti che farebbero brillare anche il vetro, cominciano a metterti numerose microverette/fascette superbrillanti per le mani attrezzandoti uno due tre dita anche a mezza falange,… in quel momento verrebbe voglia di portarsi via tutto, strepitosa l’idea di mettersi queste finissime presenze luccicanti a mezzo dito, …quindi per una serie di motivi ovvi e anche per questo motivo, per me l’argomento anelli è una never ending story

In foto: fra le varie, coppia di anelli Boccadamo, anello d’oro smaltato nero con topazio citrino, anelli colorati just cavalli, anello grande smaltato nero con pietra e pavè di zirconi Cristina Sabatini, anello d’argento Artilinea smaltato con zircone verde e decorazione farfalla

anello perla

Non è tutto oro quello che luccica! Parliamo di stile oppure rimaniamo ancora in tema di preziosi cristalli e luce per il look

                                                Autunno 2017

Sara

 

 

 

Ciao! Siamo un attivissimo Blog di Moda e Benessere - Seguici