SCULTURE CONTEMPORANEE DA INDOSSARE + INTERVISTA

Modagenovaroma, attenta a non farsi sfuggire niente che possa rappresentare: stimolo, bellezza, idee… ha voluto visitare e conoscere STUDIO 18 uno dei più noti studi d’arte genovesi contemporanei, gestiti dalla scultrice Elena Cavallo, per meglio capire fino a che punto possiamo anche ricoprirci di sculture contemporanee da indossare…

scultura elena cavallo

LA STORIA DELLO STUDIO 18 FRA SCULTURE CONTEMPORANEE E PROGETTI

Oltre 40 anni d’arte fra pittura e scultura contemporanea, con importanti contributi già a partire dagli anni 80 in italia e all’estero; Elena ha contribuito, con la sua arte contemporanea ornando giardini, vie (come per le panchine foglia di via cesarea), piazze, saloni, festivals e quanti più luoghi, alla crescita artistica di Genova. E se l’arte contemporanea potesse servire alla moda, per esprimersi al meglio?

studio 18

Niente di più congeniale. Elena Cavallo, trovando sempre ispirazione dentro sè e di ritorno da ogni suo viaggio, da tempo realizza sculture contemporanee da poter indossare. Poesie di ferro, allumininio, ottone e quanti più metalli, a cui viene donata leggerezza, armonia, come nella nota scultura il Boscosonoro.

Proviamo quindi a trasferire l’arte contemporanea, al nostro modo di vestirci, partendo dagli accessori! Indossando l’arte scopriremo, quanta personalità ci regala, quanto ci veste, quanto ci completa e ci rende uniche. Sensazioni che ho provato personalmente, proprio io …che non ci avevo mai pensato… che sono targhettizzata su tutto quanto mi è noto e di fatto in genere mi dimentico di esplorare.

oggetti da viaggio

GLI ACCESSORI COME SCULTURE CONTEMPORANEE

I primi contributi di Elena per l’arricchimento della nostra esteriorità, per un trasferimento più poetico, più personale ed unico della nostra personalità, partono probabilmente dal collo, vanno poi verso i bracciali e finiscono con i ciondoli, le spille e gli anelli:

Fiori, farfalle, forme, alberi, foglie e quant’altro ci possa offrire la natura: tutto viene modulato per tradursi in fantasia unica da indossare – non c’è limite per l’artista – decisamente ideale è riferirvi che questi oggetti tutti diversi gli uni dagli altri, hanno un peso irrisorio, seppure siano fatti con metalli. Sono finissimi e scolpiti come sculture. Puoi contattare senza impegno l’artista Elena Cavallo per scoprire di più

Che dire…, se passate per via dei giustiniani 18 nel centro storico a genova, a due passi da salita pollaiuoli, questo studio d’arte meriterebbe sicuramente una visita, “provare e guardare” sarebbe l’ideale, ma per chi ha fretta c’è anche il sito internet, con le proposte nel dettaglio e la vendita diretta.

Intervistando l’Artista

Ci farà piacere sapere e sarà ben chiaro nell’intervista (che di seguito vi riportiamo) che l’artista e scultrice contemporanea elena cavallo può farvi una consulenza d’immagine artistica completa e realizzare per voi, anche attraverso la pittura, qualcosa che vi completi ed entusiasmi, e non saranno solo collane e bracciali, ma proprio complementi artistici, per esempio, per un cappotto, una giacca, una maglia, un bottone, una scarpa (qualsiasi cosa di indossabile). La Moda autunno inverno quest’anno è stata molto chiara, e ha finalmente dato un fortissimo “la” che proseguirà indisturbato, sulla necessità di espressione, che va oltre il monocolore e l’oggetto comune. Viene voglia di aprire l’armadio…prendere i nostri capi più semplici e precipitarci in questo studio per scoprire sin dove possiamo arrivare…

E ora godiamoci l’intervista inedita con Elena Cavallo!

elena cavallo

Elena, prima di ogni cosa desidera fare una premessa: la donna da sempre ha avuto la necessità di ornarsi e secondo le epoche e i materiali si vede proprio la storia e l’evoluzione del gioiello. Essendoci tutto bisogna andare oltre, fare diventare le cose quello che si è. Il superfluo diventa indispensabile. Da qualche anno con l’aiuto di Enrica Carini abbiamo ulteriormente avvicinato lo studio alle persone…

Dove vengono realizzate le opere e come?

Elena: direttamente nel laboratorio dello studio, modulo acciaio, alluminio, rame, ottone, con strumenti d’artigiana e con le mani. Che sia gioiello che sia scultura nelle mani dell’artista diventa una forza e non perde di qualità

Volessimo collocare in un tempo i tuoi gioielli?

Elena: mi sento protagonista della mia epoca che permette a ogni materiale di diventare qualunque cosa e forma. Non è più la preziosità dell’oggetto e del materiale che ti esprime, ma la forma accentuando la tua personalità

Il tuo colore preferito?

Elena: il bianco, è luce e lo posso sempre reinterpretare

Vedi una donna passare, attira la tua attenzione, cosa indossa?

Elena: la mia attenzione ricade sull’armonia e l’equilibrio dei colori e delle forme

L’ultima opera contemporanea che hai fatto per Genova?

Boscosonoro, per la bibblioteca berio, esposto anche all’ultimo festival della scienza. E’ già stata approvata dal comune di genova e presto prenderà forma dal vivo, una mia nuova opera, trovando spazio nella nuova piazzetta per le vittime di tutte le mafie (adiacenze di via balbi) si tratterà di un giardino di piante, fiori, alberi in ferro e acciaio.

Quali sono le prossime idee?

Elena: lavorare su dei capi di abbigliamento e su delle scarpe. Personalizzare, decorare con interventi artistici e pittorici – in modo che il capo diventi unico, irripetibile, personalizzato. Un capo in grado di rispecchiare chi lo indossa.

palco sculture contemporanee

Puoi trovare il video dell’intervista a Elena Cavallo e il video tour di studio 18 sul canale modagenovaroma di youtube. Ci trovi anche su instagram e facebook.

Inverno 2018

Sara

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ciao! Siamo un attivissimo Blog di Moda e Benessere - Seguici