STOP RADICALI LIBERI + PARERE PROFESSIONISTI

Modagenovaroma, si propone con questo articolo di richiamare l’attenzione sullo stress ossidativo causato dall’accesso di radicali liberi, che colpisce apparentemente, in particolare le donne, vuoi per i cambiamenti ormonali vuoi per l’eccesso di cose da fare, vuoi per tanti altri motivi!

Gli eventi che possono scatenare un eccesso di radicali liberi sono moltissimi e si devono imparare a tenere a bada, possono provenire dall’esterno (come a causa dell’inquinamento, l’aria che respiriamo, il sole estivo e lo stress) come dall’interno (infiammazioni croniche, cattiva digestione, intolleranze alimentari).

La produzione di radicali liberi è un processo fisiologico che non può essere interrotto, esso stesso serve, va solo controllato.

RADICALI LIBERI FRA INTOLLERANZE E INTEGRATORI

Il tema delle intolleranze alimentari, sarebbe così vasto da non riuscire a parlarne, sinteticamente si può concludere dicendo che le intolleranze alimentari si autogenerano in coloro che tendono a mangiare sempre le stesse cose, un’alimentazione corretta e varia è alla base del buon funzionamento del nostro sistema immunitario, così anche delle nostre barriere contro lo stress ossidativo in eccesso.

Si dibatte molto su quanto siano fondamentali o meno gli integratori, per combattere i radicali liberi, l’invecchiamento precoce delle cellule, della pelle, dei tessuti ecc.

Probabilmente il problema potrebbe essere assumerne in maniera casuale trascurando le effettive carenze.

Fortunatamente ci sono dei punti fermi per tutti: assumere vitamina C (possibilmente di origine naturale) fa bene e può essere fatto con costanza. Segue l’innegabile utilità dell’integrazione della vitamina D nella donna a tutte le età, e l’indiscusso beneficio dell’assunzione dello ZINCO e dell’acido folico.

A voler ricordare, ben volentieri quanto più volte discorso da Umberto Veronesi, citiamo i suoi punti fermi su cui prendere preziosi spunti:

  • Più cibo, più rischi
  • Più alimenti di origine animale più infiammazione e più radicali liberi
  • L’importante non è sapere ma cercare
  • No fumo, no alcolici

Umberto Veronesi si spingeva al punto di promuovere la vita “vegana”; gli alimenti di origine vegetale hanno un’azione protettiva contro i radicali liberi, se si mangiasse in modo sensato, non sarebbero sempre necessari gli integratori antiossidanti.

Le infiammazioni

Dal momento che è proprio a causa delle infiammazioni che si creano, durante i compromessi processi all’interno del nostro corpo, che andiamo in contro a un invecchiamento accelerato, vediamo cosa dice, per noi donne, il libro antiartrosi (non altro che uno degli epiloghi dell’invecchiamento precoce per la donna) di Marco Lanzetta tanto osannato nelle trasmissioni Tv sul benessere della donna:

La dieta antiartrosi come esempio

A parte la promozione di un’alimentazione vegana e altre pratiche, vengono citati in chiaro degli alimenti da ridurre drasticamente, in quanto precursori dell’infiammazione e dannosi per le ossa: carne, zucchero, sale, latticini, pomodoro, patate, melanzane, peperoni, tuorlo d’uovo, farine raffinate, superalcolici, arance, cibi preconfezionati, precotti e manipolati.

Per ogni alimento citato ci sono altri studi che ne dimostrano e sostengono i benefici (seppure magari non per la donna colpita da artrosi nello specifico) il punto non è chi abbia ragione o torto, il punto è che ogni persona dovrebbe rivolgersi a uno specialista e adattare al suo caso specifico l’alimentazione. Quello che è come veleno per una persona può essere beneficio per un’altra!

Io adoro tenere a mente i punti fermi, quelli a prescindere da tutto: sì vitamina C, sì vitamina D, sì zinco, sì acido folico, riduzione importante di alimenti di origine animale, no zuccheri aggiunti, no sale aggiunto. E mi sento già meglio!

Ma vediamo cosa ci consigliano gli specialisti per tenere a bada i radicali liberi

Ci risponde la Dott.ssa Julia Mussino che potrete anche contattare tramite facebook – Naturopata e specialista di tecniche erboristiche, fra cui anche fitoterapia e floriterapia – Studio Via Assarotti 37/2 Genova

Contrastare i radicali liberi con il buon funzionamento dell’intestino, quali sono i rimedi più famosi?

In commercio esistono molte tipologie di integratori alimentari, spesso però chi non si avvale di un consiglio professionale basa il proprio acquisto esclusivamente sulla pubblicità, sul sentito dire oppure sul costo del prodotto; purtroppo la scelta di un probiotico è molto più sottile, basta pensare a quante centinaia di ceppi batterici esistono.

Un integratore innovativo per la sua capacità di favorire il reimpianto di una sana flora batterica intestinale e ritrovare l’equilibrio eubiotico contrastando i batteri produttori di gas, tramite un probiotico mirato contenente per esempio: lactobacillus plantarum LP 115, Lactobacillus acidophilus LA 14. Inoltre, l’inositolo, aiuta l’organismo a eliminare meglio le tossine e le scorie metaboliche accumulate.

Il soggetto dovrebbe inoltre escludere dall’ alimentazione gli zuccheri raffinati ed i dolci, i quali risultano spesso mal tollerati come latte vaccino e derivati.

Come naturopata, in primis sicuramente, consiglio di curare la propria alimentazione, studiando bene e facendosi consigliare la nutrizione più adatta al proprio caso.

Secondariamente di avere un intestino pulito e regolare (che è anche determinato da un’alimentazione corretta) – terzo, ma non ultimo, “coccolare” la propria flora batterica… alleata su molti fronti, la nostra mucosa intestinale è responsabile dell’assorbimento della nutrizione, delle difese immunitarie e del deposito o eliminazione delle scorie.

Qualora ancora non fosse molto limpido il nesso tra la flora batterica ed i radicali liberi… Beh che dire, l’ossidazione cellulare (l’invecchiamento) è favorito da tessuti infiammati dalle scorie in eccesso, e favoriti da funzioni fisiologiche non ottimali e rallentate.

Questo è ciò che consiglio io; attualmente il fai da te propaga con tecniche più o meno in voga: lassativi spesso vengono utilizzati come “rimedio detossificante”, ovvero… ci si sente spesso dire: “è un rimedio naturale, sono erbe, elimino le scorie in eccesso e rinnovo i tessuti” … ovviamente questo ragionamento è SBAGLIATO!

Capelli spenti che risentono dello stress ossidativo e dei radicali liberi, si può agire localmente?

I capelli, coma anche gli altri tessuti connettivi sono uno degli “specchi” dei nostri metaboli, infatti spesso quando il nostro metabolismo è più attivo, abbiamo una crescita delle unghie e dei capelli molto più accelerata, per non parlare della bellezza della pelle, che subito risulta tonica, elastica, luminosa.

Quando mi chiedono: “qual è il segreto per avere bei capelli, unghie forti, e pelle stupenda? “… la mia primissima risposta è: Bevi, bevi, bevi, molta acqua”! Eh già, il rimedio più semplice e più comune 😊 !

Molte mie clienti esigono un prodotto per capelli anche per uso locale ed esterno, perché purtroppo, non tutti mentalmente riescono a concepire che “la bellezza viene dall’interno”, in questo caso suggerisco sicuramente degli impacchi a base di puro olio di cocco e/o avocado, con eventuale aggiunta di olio essenziale bio di ylang-ylang.

Questi oli vegetali hanno in comune un ricco quantitativo di Vitamina E, uno degli antiossidanti per eccellenza, favorendo elasticità e nutrimento.

L’olio di cocco vergine, ha inoltre la proprietà di essere un favoloso antibatterico, che sicuramente non urta visto lo stile di vita frenetico in metropoli soggette a smog e batteri.

Per Uso interno invece consiglio: Licopene, Vitamina E, Papaya, Vitamina A, Pycogenolo, AA essenziali. Minerali: Zinco, Selenio, Rame.

acqua e stress ossidativo

Scendendo nel dettaglio su come contrastare i radicali liberi con l’alimentazione

Ci risponde la Dott.ssa Francesca Argellati, Biologa Nutrizionista e Specialista in Patologia Clinica. Riceve nel suo studio privato in Via Giacometti 38R a Genova e in Via Colombo 12/14. Potete anche visitare il suo prezioso sito al link www.francescaargellati.it

La Dott.ssa è anche disponibile con il nuovo servizio gratuito La Nutrizionista Risponde

Quali sono gli alimenti che possiamo portare a tavola utili a ridurre lo stress ossidativo?

Un’alimentazione sana e i cibi giusti possono aiutarci a combattere lo stress, derivato da una vita sempre più frenetica e vissuta a ritmi spesso molto alti, che ci provocano uno stato di tensione causato da un insieme di stimoli e fattori ambientali.

Ma cerchiamo di capire quali sono i cibi giusti che invece possono aiutarci a favorire un senso di rilassatezza. La carne di pollo, e in generale il pollame, grazie al suo alto contenuto dell’aminoacido triptofano, favorisce la produzione di serotonina, che favorisce un corretto senso di rilassatezza.

Il salmone e anche gli altri pesci ricchi di omega-3, oltre ad essere protettivi per il cuore e il sistema cardiovascolare, aiutano a combattere le infiammazioni, spesso responsabili di una situazione di stress generalizzata.

Alcune ricerche hanno evidenziato come le diete carenti di omega-3 possano influire negativamente sull’azione della melatonina, l’ormone del sonno, e sulle sue funzioni, scombussolando anche il normale ritmo circadiano.

Ugualmente anche le noci e in generale la frutta secca a guscio, ricche di preziosi nutrienti come folati, vitamina E e di nuovo omega-3, che favoriscono un buon funzionamento del sistema nervoso.

I semi di zucca, ricchi di magnesio e dell’aminoacido triptofano, contribuiscono a mantenere più basso lo stress infiammatorio e ossidativo e sono in grado di favorire un buon riposo notturno.

Le arance e, in generale gli  agrumi, sono ricchi oltre che di vitamina C, anche di folati e flavonoidi, che aiutano a mantenere bassa la pressione del sangue e a mantenere sotto controllo il cortisolo nel sangue.

Il cioccolato, soprattutto quello fondente, aumenta la produzione di serotonina, ormone che combatte lo stress e contemporaneamente contribuisce a ridurre i livelli di cortisolo e adrenalina.

stop radicali liberi

Risponde la Dott.ssa Francesca La Farina, Nutrizionista e Specialista in Patologia Clinica. Si occupa di Orientamento Nutrizionale presso l’Università di Roma Luiss Guido Carli e riceve presso gli studi di Roma in Viale Aventino 38 Tel: 06-57289413 e in Via Andrea Meldola 274 in zona Eur presso lo studio di Medicina Naturale Fabio Giacomozzi www.francescalafarina.it

Un antiossidante da portare a tavola per contrastare i radicali liberi, quale?

L’ olio extravergine di oliva è un alimento prezioso per la nostra salute. Oltre a contenere acidi grassi monoinsaturi utilissimi per la protezione delle patologie cardiovascolari, è un alimento ricco di antiossidanti come carotenoidi, clorofilla, vitamina A, D ed E, polifenoli come l’idrossitrolo ad azione antitumorale perché inibisce la proliferazione cellulare e di lecitina, che stimola il metabolismo dei grassi aiutando a conservare il colesterolo HDL “buono” e a ridurre quello “cattivo” LDL.

Inoltre, combinato in modo corretto con le verdure favorisce l’assorbimento delle vitamine liposolubili e di altri antiossidanti come il licopene dei pomodori. Esercita uno stimolo alla produzione degli enzimi digestivi e svolge un’azione emolliente sulla mucosa gastrointestinale.

Infine, tengo molto a sottolineare l’importanza della funzione svolta dall’olio extravergine di oliva nel regolare gli equilibri glicemici e ridurre la produzione di insulina da parte del pancreas, quindi si tratta di un alimento realmente prezioso che, se di qualità, non va assolutamente escluso nelle diete dimagranti.

olio extra vergine


Modagenovaroma, ringrazia per questi preziosi contributi la Dott.ssa Mussino, la Dott.ssa Argellati e la Dott.ssa La Farina.

Conclusioni

E ora per concludere, ecco una lista di alcuni SUPERCIBI facilmente reperibili che non dovrebbero mancare nelle nostre case:

Bacche di Goji – Fagioli Azuki – Semi di chia – Pasta al grano saraceno – Tofu – Semi di Lino.

Mentre pensate al vostro benessere, siete già proiettate, verso gli acquisti per la primavera? Per chi segue modagenovaroma, ci sono sempre degli sconti riservati in boutique, scopri quali a genova

Non dimenticare di lasciare il tuo mi piace sulla nostra pagina facebook e di cercarci su instagram!

Oggi inizia il tuo pasto con qualcosa di crudo e colorato e se vuoi ancora parlare di dieta, come stile di vita alimentare corretto, ecco altri utili consigli!!!

Inverno 2018

Sara

Ciao! Siamo un attivissimo Blog di Moda e Benessere - Seguici